Il ministro Gelmini in missione a Bruxelles incontra il presidente Sassoli

 

Il ministro per gli Affari regionali e le autonomie, Mariastella Gelmini, ha incontrato a Bruxelles, nel corso di una missione istituzionale, il presidente del Parlamento europeo, David Sassoli.

“Desidero esprimere non solo i nostri sentimenti di apprezzamento ma anche di speranza nei confronti dell’appuntamento della Conferenza sul Futuro dell’Europa, appuntamento di cui il Parlamento Ue è uno dei protagonisti e dei motori propulsivi”, ha affermato il ministro Gelmini.
“Ho molto condiviso, anche per il mio ruolo e per l’essenza regionalista del nostro impianto costituzionale, l’impostazione che è stata ai lavori della Conferenza, il coinvolgimento dei cittadini ed in particolar modo dei giovani, quello del Comitato Europeo delle Regioni. La pandemia, al netto delle inevitabili frizioni iniziali che si sono verificati in tutti i Paesi con un forte impianto regionalista fra esecutivi centrali e territoriali, ha dimostrato che in tutto il Continente una delle chiavi che ha impedito il collasso dei sistemi istituzionali è stato il ruolo attivo e responsabile svolto dal sistema delle autorità regionali e locali, e la governance multivello dei problemi e dell’emergenza. Il positivo sviluppo delle campagne vaccinali ne è la riprova. Questa visione ci indica a mio avviso una strada, che è quella di costruire un’Europa dei Popoli ma anche un’Europa delle Città e delle Regioni. Ciò ci consentirà di aumentare il livello di legittimazione democratica delle Istituzioni europee e la fiducia che i cittadini riverseranno sull’Unione”, ha sottolineato il ministro.

 

 

(Testo a cura dell'Ufficio Stampa)