Consiglio dei Ministri

Consiglio dei Ministri n. 80: esaminate nove leggi di Regioni e Province autonome

Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Ministro per gli affari regionali e le autonomie Mariastella Gelmini, ha esaminato nove leggi regionali e ha quindi deliberato di impugnare:

- la legge della Regione Molise n. 2 del 25/03/2022 “Riconoscimento della legittimità dei debiti fuori bilancio ai sensi dell’articolo 73, comma 1, lett. a), del decreto legislativo 23 giugno 2011, n. 118 concernente: “Disposizioni in materia di armonizzazione dei sistemi contabili e degli schemi di bilancio delle Regioni, degli enti locali e dei loro organismi, a norma degli articoli 1 e 2 della legge 5 maggio 2009, n. 42” e successive modificazioni”, in quanto talune disposizioni, ponendosi in contrasto con la normativa statale in materia di bilanci pubblici, violano l’articolo 117, secondo comma, lett. e), della Costituzione;

- la legge della Regione Molise n. 4 del 25/03/2022 “Riconoscimento di debiti fuori bilancio ai sensi dell'articolo 73, lettera e), del d.lgs. 118/2011, relativi al rimborso ai Comuni del saldo delle spese sostenute per il rinnovo del Consiglio regionale 2011”, in quanto talune disposizioni, ponendosi in contrasto con la normativa statale in materia di bilanci pubblici, violano l’articolo 117, secondo comma, lett. e), della Costituzione.

Inoltre, Il Consiglio dei Ministri ha deliberato di non impugnare: la legge della Regione Molise n. 3 del 25/03/2022 “Riconoscimento della legittimità dei debiti fuori bilancio ai sensi dell'articolo 73, comma 1, lett. a), del decreto legislativo 23 giugno 2011, n. 118 concernente: “Disposizioni in materia di armonizzazione dei sistemi contabili e degli schemi di bilancio delle Regioni, degli enti locali e dei loro organismi, a norma degli articoli 1 e 2 della legge 5 maggio 2009, n. 42” e successive modificazioni”; la legge della Regione siciliana n. 5 del 05/04/2022 “Norme per l’accesso al lavoro dei non vedenti e dei disabili. Modifiche alla legge regionale 7 maggio 1976, n. 60”; la legge della Regione Sardegna n. 5 dell’11/04/2022 “Modifiche alla legge regionale n. 23 del 1998 in materia di zone temporanee di ripopolamento e cattura e loro gestione”; la legge della Regione Sardegna n. 7 dell’11/04/2022 “Modifiche e integrazioni all'articolo 21 della legge regionale n. 16 del 2017 in materia di disciplina delle aree comunali attrezzate di sosta temporanea a fini turistici”; la legge della Regione Valle d’Aosta n. 2 dell’08/04/2022 “Disposizioni in materia di linee funiviarie di trasporto in servizio pubblico realizzate e gestite dalla Regione. Modificazione alla legge regionale 18 aprile 2008, n. 20”; la legge della Regione Calabria n. 9 del 15/04/2022 “Modifiche all’articolo 11 della legge regionale 19 marzo 2004, n. 11 (piano regionale della salute 2004/2006)”; la legge della Regione Abruzzo n. 6 del 13/04/2022 “Semplificazione del sistema normativo regionale mediante abrogazione di leggi regionali e ulteriori disposizioni urgenti di carattere finanziario”.

Infine, Il Consiglio dei Ministri ha deliberato la rinuncia parziale all’impugnativa della legge della Regione Campania n. 7 del 21/04/2020 “Testo Unico sul commercio ai sensi dell’articolo 3, comma 1 della legge regionale 14 ottobre 2015, n. 11”, in quanto la Regione Campania ha apportato modifiche ad alcune disposizioni oggetto di impugnativa che consentono di ritenere superate alcune censure di illegittimità.

 

 

 

 

Comunicato Consiglio dei Ministri n. 80 

Archivio Comunicati Consiglio dei Ministri