Comitato istituzionale paritetico per i problemi della minoranza slovena

Ai sensi dell’articolo 1 della legge 23 febbraio 2001, n. 38, la Repubblica riconosce e tutela i diritti dei cittadini italiani appartenenti alla minoranza linguistica slovena presente nelle province di Trieste, Gorizia e Udine, a norma degli articoli 2, 3 e 6 della Costituzione e dell'articolo 3 della legge costituzionale 31 gennaio 1963, n. 1, recante approvazione dello Statuto speciale della regione Friuli-Venezia Giulia, in conformità ai princìpi generali dell'ordinamento ed ai princìpi proclamati nella Dichiarazione universale dei diritti dell'uomo, nelle convenzioni internazionali e nei trattati sottoscritti dal Governo italiano. L’articolo 3 della legge in parola ha quindi istituito il Comitato istituzionale paritetico per i problemi della minoranza slovena il cui funzionamento è stato disciplinato con d.P.R 27 febbraio 2002, quest’ultimo modificato con d.P.R. 3 dicembre 2018, n. 150.

Il Comitato istituzionale paritetico per i problemi della minoranza slovena è composto da venti membri, di cui dieci cittadini italiani di lingua slovena, ed è istituito con decreto del Presidente della Repubblica, previa deliberazione del Consiglio dei ministri.

Il Comitato è composto da:
a) quattro membri nominati dal Consiglio dei ministri, dei quali uno di lingua slovena;
b) sei membri nominati dalla Giunta regionale del Friuli Venezia Giulia, di cui quattro di lingua slovena designati dalle associazioni più rappresentative della minoranza;
c) tre membri nominati dall'Assemblea degli eletti di lingua slovena nei consigli degli enti locali del territorio;
d) sette membri, di cui due appartenenti alla minoranza di lingua slovena, nominati dal Consiglio regionale del Friuli Venezia Giulia con voto limitato.

L'incarico di componente del Comitato è a titolo gratuito, non è previsto alcun compenso né gettone di presenza.

Le spese di funzionamento del Comitato sono devolute alla Regione.

Il primo Comitato  è stato costituito il 10 maggio 2002, poi rinnovato il 9 marzo 2007.

Con DPR del 22 luglio 2014  il Comitato è stato rinnovato per la terza volta, e risulta così composto:

Componenti di nomina del Consiglio dei Ministri

Domenico MORELLI

Maurizio PESSATO

Elisabetta PIAN

Ksenija DOBRILA

Componenti di nomina della Giunta regionale

Iole NAMOR

Patrizia VASCOTTO

Franco MICCOLI

Peter MOČNIK

Livio SEMOLIC

Damijan TERPIN

Componenti di nomina dell'Assemblea degli eletti

Fabrizio DORBOLO'

Stefano UKMAR

Marco JARC

Componenti di nomina del Consiglio Regionale

Juljan ČAVDEK

Nives COSSUTTA

Áron COCEANCIG

Giuseppe MARINIG

Mario MINETTO

Sabrina MORENA

Fulvio TAMARO

 

Il d.P.R. 3 dicembre 2018, n. 150 ha disposto, all’articolo 6, che il Comitato nominato con d.P.R. 22 luglio 2014 è rinnovato entro sei mesi dalla sua data di entrata in vigore.

 

 

>>> Servizio per le autonomie locali e le minoranze linguistiche