FORUM PA 2019: il progetto ITALIAE per creare valore pubblico

Grande partecipazione al workshop ITALIAE: aggregare, cooperare, associare. Strategie di sviluppo del governo locale, tenutosi il 16 maggio 2019 durante la terza ed ultima giornata della 30esima edizione del FORUM PA, all’interno del futuristico centro convegni ‘La Nuvola’ di Roma-Eur.

Al convegno, introdotto e moderato da Francesco Tufarelli (Coordinatore dell’Ufficio I del Dipartimento Affari Regionali della Presidenza del Consiglio dei Ministri) che ha colto l’occasione per fare il punto sullo stato dell’arte del progetto ITALIAE e sulle iniziative in corso, hanno partecipato vari esponenti dell’universo delle amministrazioni locali e delle istituzioni, nonché altri stakeholder e partner di progetto.

L’evento ha beneficiato dell’intervento di cinque relatori, ognuno dei quali ha portato la propria esperienza su varie tematiche di riferimento del progetto.

Nel primo intervento, Federica Fabrizzi (Redattore Capo della rivista Federalismi) ha inquadrato, dal punto di vista normativo, il contesto in cui operano le autonomie locali per quanto concerne la multilevel governance, approfondendo gli interventi del legislatore, nonché le più importanti sfide da cogliere, sul tema del riordino territoriale.

Il secondo intervento è stato quello di Clelia Losavio (ricercatrice presso ISSiRFA-CNR), che ha introdotto il concetto di green community come modello di sviluppo sostenibile fondato su tre fattori interdipendenti, quali la tutela dell’ambiente, la crescita economica e lo sviluppo sociale, da poter realizzare grazie ad un’amministrazione locale capace di attivare, anche in forma associata, processi ad impronta sostenibile.

Il tema della sostenibilità è stato al centro anche del terzo intervento, durante il quale Anna Giorgi (docente presso UNIMONT) ha insistito sulla necessità di facilitare lo sviluppo territoriale attraverso la collaborazione tra tutti gli attori coinvolti nei processi di sviluppo dei singoli territori, avviando politiche place-based partecipate ed incentrate sul coinvolgimento di tutte le categorie di stakeholder.

Successivamente, la relazione di Giuliano Noci (professore ordinario presso la Graduate School of Business del Politecnico di Milano) si è focalizzata sull’apporto della digitalizzazione alla facilitazione dell’efficientamento amministrativo e, più in generale, al supporto alla crescita dei territori, migliorando la qualità dei servizi, l’efficacia dell’azione pubblica, e non in ultimo il rapporto con gli stakeholder.

Infine, Giovanni Xilo (esperto di riordino territoriale del Dipartimento della Funzione Pubblica) ha insistito sul ruolo dell’associazionismo e delle varie forme di cooperazione territoriale quali strumenti capaci di creare le condizioni necessarie per rispondere alle esigenze di sviluppo locale e alla necessità di governare la complessità territoriale.

Workshop ITALIAE

 

Workshop ITALIAE

 

Workshop ITALIAE